Torna alla pagina
Ricerca

Scienza dell’Alimentazione e Nutrizione Umana

(aggiornato al 10 dicembre 2015)


Responsabile Prof Lorenzo M Donini
Componenti (docenti, post-doc, dottorandi, specializzandi, tecnici, studenti interni...)

Docenti:

  • Prof. Alessandro Pinto
  • Prof.ssa Anna Maria Giusti
  • Dott.ssa Valeria del Balzo

Dottorandi:

  • Dott.sa Eleonora Poggiogalle

Il Lab di Ricerca è la struttura capofila della rete formativa di:

  • Scuola di Specializzazione in Scienza dell’Alimentazione (medici e non medici)
  • CL di 1° livello in Dietistica
Attività di Ricerca Il Laboratorio (già Istituto di Scienza dell'Alimentazione e poi sezione del Dipartimento di Fisiopatologia Medica – Responsabili il prof. L. Travia dal 1971 al 1986 ed il prof C Cannella dal 1986 al 2011) ha sede nell'Edificio di Fisiologia umana - Chimica biologica, all'interno della Città universitaria. Al Lab di Ricerca fa capo anche il Lab di Valutazione dello Stato di Nutrizione ubicato presso i locali dell’ex 5^ Clinica Medica. L’attività di Ricerca ha riguardato negli anni:
  • Nutrienti ed alimenti - Qualità delle semole e nuove tendenze del mercato della pasta; Valutazione delle caratteristiche agronomiche e merceologiche di cereali; Specie reattive dell’ossigeno; Effetto protettivo e citotossico dei flavonoidi; Flavonoidi come modulatori della chemio resistenza; Valutazione di marker di qualità nutrizionale della carne bovina, in particolare la carnosina e gli ossidi del colesterolo. Total food quality; Babyfood nello svezzamento; Definizione di profili nutrizionali; Analisi su matrici alimentari per prodotti dell’industria lattiero casearia;
  • Dieta Mediterranea - Sostenibilità nutrizionale, ambientale, socio culturale ed economica;
  • Indagini epidemiologiche in ambito nutrizionale - Comportamento alimentare ed uso di integratori in campioni di donne italiane, di anziani, di adolescenti, di ballerine di danza classica, di impiegati, di fumatori, in gravidanza;
  • Educazione alimentare - Piramide alimentare italiana dell’adulto; Piramide alimentare dell’infanzia;
  • Stato di nutrizione - in campioni di soggetti con caratteristiche antropometriche particolari, in soggetti anziani; validazione del MNA (Mini Nutritional Assessment) e dell’AHSP (Appetite, Hunger, Sensory Perception); Equazioni di predizione di peso e statura nella popolazione italiana in età geriatrica; Revisione sistematica degli strumenti di valutazione dello stato di nutrizione in età geriatrica;
  • Comportamento alimentare - Ortoressia nervosa: dimensione del fenomeno, e validazione di un questionario di diagnosi; Colori e scelte alimentari; Riabilitazione metabolico-nutrizionale-psicologica dei disturbi del comportamento alimentare; Anoressia senile;
  • Malnutrizione per eccesso - Aspetti fisiopatologici,  metabolici e funzionali dell’obesità sarcopenica: Approccio Multidisciplinare al trattamento dell’Obesità; Rischio cardiovascolare dopo bendaggio gastrico; Variazione composizione corporea nella Weight Cycling Syndrome; Obesità in età geriatrica; Controllo non farmacologico della colesterolemia; PPAR-gamma 2, prevalenza del diabete mellito di tipo2 e comportamento alimentare;
  • Età geriatrica - Anoressia senile; Morbo celiaco in età geriatrica; Problematiche nutrizionali nel deterioramento cognitivo e nel morbo di Parkinson;
  • Malnutrizione per difetto - Malnutrizione e distribuzione delle risorse alimentari; Effetto sull’outcome clinico e funzionale nella riabilitazione geriatrica; Ruolo nel determinismo e nell’esito delle lesioni da decubito;
  • Nutrizione artificiale - Problematiche in età geriatrica; Predizione dell’esito a partire da parametri clinici e funzionali;
  • Ristorazione collettiva - Refezione scolastica; Valutazione oggettiva e soggettiva della qualità di un Servizio di Ristorazione collettiva; Rumore nella ristorazione collettiva.
Collaborazioni scientifiche internazionali Progetto Sostenibilità Dieta Mediterranea (in collaborazione con il CIISCAM – Centro Internazionazione interuniversitario per lo studio delle culture mediterranee)
  • Dernini Sandro:  Food and Agriculture Organization of the United Nations, Rome (Italy)
  • Lairon Denis e Amiot Marie-Josèphe : Aix Marseille University, INRA 1260, INSERM 1062, Marseille (France)
  • Serra-Majem Lluis: University of Las Palmas de Gran Canaria and CIBER OBN, Instituto de Salud Carlos III, Las Palmas (Spain)
  • Burlingame Barbara: Deakin University, Melbourne (Australia)
  • Belahsen Rekia: Chouaib Doukkali University, El Jadida (Morocco)
  • Trichopoulou Antonia: Hellenic Health Foundation, Athens (Greece)
  • Berry Elliot M: Braun School of Public Health, Hebrew University-Hadassah Medical School, Jerusalem (Israel)
Progetto PROVIDE
  • Jürgen M. Bauer e Cornel Sieber: Department of Geriatric Medicine, Carl von Ossietzky University, Oldenburg (Germany)
  • Ivan Bautmans  e Aldo Scafoglieri: Frailty in Ageing research group (FRIA), Vrije Universiteit Brussel (VUB), Brussels (Belgium)
Malnutrizione, sarcopenia e frailty
  • Bruno Vellas – Université de Toulouse (France) e IAGG – International Association of Gerontology and Geriatrics
Flessibilità metabolica
  • Eric Ravusssin: Pennington Biomedical Research Center - Baton Rouge, LA, (USA)
    (uno nostra dottoranda – E Poggiogalle – svolge attualmente un periodo di formazione come visiting scholar presso il PBRC)
Obesità sarcopenica:
  • Mario Siervo:  Newcastle University, Campus for Ageing and Vitality Human Nutrition Research Centre, Institute of Cellular Medicine,  Newcastle upon Tyne (UK)
Progetto DEDIPAC (in collaborazione con la prof S Migliaccio -  Università di Roma “Foro Italico”)
  • Volkert Dorothea: Institute for Biomedicine of Aging (IBA), Friedrich-Alexander-Universität (FAU) Erlangen-Nürnberg, Nuremberg (Germany)
Ortoressia
  • Brytek-Matera A: University of Silesia, Katowice (Poland)
Grants
  • 1993: Progetto Finalizzato Invec¬chiamento CNR, sottoprogetto 2, Studio Epidemiologico Longitudinale (responsabile scientifico della Ricerca: Prof. V. Marigliano).  
  • 2001: “Biologia e Medicina Molecolare (BEMM)” (responsabile scientifico della Ricerca: Prof.ssa A. Santoni) finanziato COFINLAB 2001.
  • 2005 “Cause e prevalenza dell’anoressia senile” (prot 2005067913) PRIN del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
  • 2007-11: “New E-Health services for a dietary approach in the elderly – RISTOMED” (prot 222230 call FP-7-SME-2007-1) nell’ambito del  7° Programma Quadro della Comunità Europea per le Attività di Ricerca e Sviluppo Tecnologico (7FP). 
  • 2009 “Caratterizzazione del metabolismo scheletrico in soggetti obesi: valutazione in vivo ed in vitro” (prot C26F09LBRL) dell’Università di Roma “Sapienza” (ricerca di Ateneo Federato).
  • 2009: “Obesità sarcopenica: efficacia di un programma di rieducazione nutrizionale e motoria” (prot 2009KENS9K) PRIN 2009 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
  • 2009-2011: “La Malnutrizione in età Geriatrica: caratteristiche cliniche e determinanti psicosociali (MEG)” finanziato dal Ist Naz per la promozione della salute delle popolazioni Migranti e per il contrasto delle malattie della Povertà (INMP) (delibera Dir Gen 352 del16/12/2009).
  • 2009-2012 “Alimenti funzionali per l’età avanzata (ALIETA)” WP1 nell’ambito del progetto di Ricerca “Qualità alimentare e funzionale (QUALIFU) finanziato dal Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (DM 2087/7303/09 del 28/01/2009.
  • 2011-2012 “Studio PROVIDE: Effect of nutritional supplementation on physical performance in elderly” (finanziato da “Danone Research - Centre for Specialised Nutrition”) presso il centro di sperimentazione presso l’ICR Villa delle Querce di Nemi (RM).  
  • 2013-2016 Progetto di Formazione “Formazione di capitale umano altamente qualificato esperto nella progettazione di alimenti innovativi per il benessere e di interventi nutrizionali per la prevenzione della comparsa di malattie cronico-degenerativa associate alla dieta” nell’ambito del progetto PROS.IT - prevenzione di malattie associate alla dieta e promozione dell’invecchiamento in salute (CTN01_00230_413096), in seno al CLUSTER AGRIFOOD Nazionale (CLAN) (piano di sviluppo e potenziamento di Cluster tecnologici nazionali emesso dal MIUR con Decreto Direttoriale del 30.05.12 2012 n. 257).
  • 2014 Progetto di Ateneo C26A14R4SR “Effetto dell’intervento nutrizionale basato sulla dieta mediterranea associato all’attività fisica sulla steatosi epatica, sulla miosteatosi e sulla fitness-cardio-respiratoria in soggetti con sindrome metabolica”
  • 2015-2017-Progetto FILAS Regione Lazio: e-ALIERB: un OPEN LAB per caratterizzare e valorizzare i prodotti alimentari ed erboristici del territorio laziale.
  • 2015 Progetto di Ateno C26A15CJ98 “Nuclear Magnetic Resonance-Based Metabolomics Approach in sarcopenic obese subjects: a focus on insulin resistance, inflammation, protein metabolism and muscle strength”.
L'Unità di Ricerca si avvale di:
  • Un Laboratorio di Valutazione dello Stato di Nutrizione dotato di attrezzature per la valutazione del dispendio energetico (calorimetria indiretta – COSMED FP4, Actigraph), della composizione corporea (Bioimpedenzometri Akern, e strumenti per l’antropometria), dello stato funzionale (Sensewear sit to-stand test, 6MWT, handgrip dynamometer Dynex). In particolare sono valutate le caratteristiche clinico-funzionali di soggetti caratterizzati da malnutrizione per eccesso o per difetto e/o da disturbi del comportamento alimentare;

 

 

  • Una Metabolic Kitchen in cui vengono sperimentati alimenti, pasti, integratori nutrizionali verificando, in condizioni standardizzate e controllate, la qualità nutrizionale intrinseca dei prodotti testati e gli effetti metabolico-nutrizionali che la loro somministrazione ha nei soggetti arruolati. In particolare vengono valutate le proprietà funzionali di alimenti innovativi (alimenti ricchi in fibra micronizzata, prodotti da forno, …) e il ruolo che determinati stress test (pasto lipidico, carico orale di glucosio) hanno su parametri ormonali, infiammatori, nutrizionali o legati allo stress ossidativo.