Vai ai contenuti
Lingua:
Italiano
English

Piramide Alimentare

Sito ufficiale della Piramide Alimentare Italiana

 

Ciiscam

Sito ufficiale del Ciiscam

 

EFSA

Competent Organisation Assisting EFSA With Its Mission

 

fondamenti di nutrizione umana

Fondamenti di nutrizione umana (III Edizione) a cura di Lorenzo M. Donini, Anna Maria Giusti, Alessandro Pinto, Valeria del Balzo.

F.A.Q.

Modalità di iscrizione, eventuale numero chiuso, obbligo di frequenza.

Per accedere al Corso Specializzazione in Scienza dell'Alimentazione, è necessario superare un Concorso di ammissione con modalità e date che verranno comunicate dal MIUR (http://www.istruzione.it/web/universita/home). Oltre alle informazioni disponibili su questo sito altre notizie sono sul sito dell'Università di Roma "La Sapienza": http://www.uniroma1.it. Per le pratiche burocratiche esiste un ufficio apposito nel palazzo delle segreterie dell'Università (i recapiti telefonici della segreteria studenti delle Scuole di Specializzazione, sono sul sito dell'Università). Il Corso di Specializzazione in Scienza dell'Alimentazione è a numero chiuso: 2-3 iscritti per i Laureati in Medicina e Chirurgia (indirizzo di nutrizione Clinica) e 3-4 iscritti per i Laureati “non-medici” (indirizzo di nutrizione applicata), a seconda delle indicazioni date ogni anno dal Ministero per la Ricerca e l'Università - MIUR. Il bando di solito esce nei primi mesi dell'anno. La data è unica per tutte le Specializzazioni in tutte le Università d'Italia.

Vi è l'obbligo di frequenza sia alle lezioni che ai tirocini pratici.

Titoli necessari per poter acceder alla Scuola di Specializzazione 

Per accedere al Corso Specializzazione in Scienza dell'Alimentazione è necessario essere in possesso di diploma di Laurea Specialistica (5-6 anni) come previsto nel DM 1° Aprile 2005 (pubblicato sul Suppl ordinario della GU 258 del 5 novembre 2005) in Medicina e Chirurgia (Classe 46/S) e ai laureati del vecchio ordinamento in Medicina e Chirurgia, i laureati specialisti in Biologia (Classe 6/S), in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (Classe 9/S), in Farmacia e Farmacia industriale (Classe 14/S), in Chimica (Classe 62/S), Medicina Veterinaria (Classe 47/S), Scienza della Nutrizione Umana (Classe 69/S), Scienze e Tecnologie Agrarie (Classe 77/S), Scienze e Tecnologie Agro Alimentari (Classe 78/S), Scienze e Tecnologie Agrozootecniche (Classe 79/S), e i laureati quadriennali del vecchio ordinamento nelle lauree di Scienze biologiche, Farmacia, Chimica, Chimica e tecnologia farmaceutica, Veterinaria, Agraria.

Dove si svolgono le lezioni ed i tirocini professionalizzanti?

Le lezioni per la Scuola di Specializzazione in Scienza dell'Alimentazione hanno luogo nella Città Universitaria della Sapienza presso l’UR di Scienza dell’Alimentazione e Nutrizione Umana. I tirocini professionalizzanti possono essere effettuati in strutture diverse, oltre al Policlinico Umberto I, se accreditate con la nostra Università.

Con la Specializzazione in Scienza dell'Alimentazione, è possibile lavorare come libero professionista nella prescrizione, elaborazione e somministrazione di diete individuali?

La specializzazione in Scienza dell'Alimentazione (con iter formativi diversi) può essere conseguita, oltre che dai Medici, da laureati specialisti (5 anni di Corso) “non-medici” in Biologia, Biotecnologie mediche, Farmacia, Chimica, Medicina Veterinaria ...... che però rimangono tali anche dopo la specializzazione in Scienza dell'Alimentazione. Vale a dire, la Specializzazione non fa acquisire la laurea in Medicina e Chirurgia che è l'unica ad abilitare alla diagnosi e cura delle malattie. Per i “non-medici” specializzati in Scienza dell’Alimentazione l’iter professionalizzante della Scuola, consente di operare nel sistema alimentare sempre secondo la professione di origine in area non clinica.

Il corso di studi della Scuola di Specializzazione in Scienza dell'Alimentazione è diverso per medici e "non-medici"?

Si! Fermo restando un tronco comune di formazione, il piano degli studi prevede percorsi (sia nell'insegnamento teorico che nella pratica) differenziati per medici (che dovranno anche valutare e curare i pazienti affetti da problemi passibili di trattamento nutrizionale) e non-medici (che si rivolgeranno al sano, allo studio di alimenti o nutrienti, alle biotecnologie, ....).

E' possibile svolgere altri lavori durante il Corso di Specializzazione?

Non per i Medici! Il contratto di formazione che viene assegnato al vincitore di concorso ammesso alla Scuola di Specializzazione presuppone un impegno a tempo pieno nella rete formativa della Scuola. Sono inoltre obbligatorie la frequenza alle lezioni, ai tirocini ed ai seminari programmati dal Corso di Studi.

© Sapienza, Università di Roma • P.le Aldo Moro, 5 - 00185 Roma • P.I.:02133771002

Realizzato con CMS EZweb, byNEAMEDIA snc